TRADE ALERT

I Los Angeles Lakers hanno raggiunto un accordo con i New Orleans Pelicans per il passaggio di Davis in gialloviola, i Pelicans hanno ricevuto in cambio Ball, Ingram, Hart la scelta numero 4 e altre 2 prime scelte future.

La notizia era nell’aria già da qualche settimana, ma in ogni caso ha colto di sorpresa molti tifosi e addetti ai lavori. Dopo 48 ore di trattativa prime della gara 6 delle finals le discussioni si erano interrotte per lasciar spazio al basket giocato, finito il grande spettacolo sul parquet si è tornati a discutere dietro le scrivanie. Questa Trade ha visto per la prima volta all’opera Pelinka che si è trovato a trattare con un veterano del ruolo ( David Griffin)

Tra neppure una settimana i Pelicans si troveranno al draft con due scelte molto alte. La prima chiamata è scontata, con la prima scelta assoluta New Orleans chiamerà Zion Williamson, mentre la scelta numero 4 girata dai Lakers potrebbe essere a sua volta coinvolta in un altra trade magari per far salire nel draft un’altra squadra ( i Suns o gli Hawks per esempio).

I Pelicans si presentano ai nastri di partenza della prossima stagione con una squadra estremamente giovane al quale Griffin vorrà aggiungere dei veterani per contribuire da subito alla crescita dei loro giovani talenti, lo spazio salariale dei pelicans oscillerà tra i 15 e i 19 milioni.

Discorso diverso per i Lakers che ottengono la seconda stella da affiancare a Lebron James, e si preparano a una free agency scoppiettante. Pelinka dovrà fare una scelta: puntare su un top free agent e comporre i nuovi big three oppure andare a caccia di free agent funzionali ma con un costo piuttosto elevato. Lo spazio salariale che avranno a disposizione può essere di 27 milioni o 32.5 la differenza sul salary cap dipenderà da quando ufficializzeranno la trade. entrambe le squadre hanno interesse ad aspettare il 30 giugno il modo che la trade vada a pesare sul salary cap della stagione 2019/2020, in questo modo entrambe le franchigie avrebbero più spazio a disposizione nella prossima free agency. Nel salary cap dei Lakers inoltre andrà considerato un bonus di 4 milioni per Davis ( se lui lo vorrà esercitare, ma al momento sembrerebbe di no).

La reazione di Lebron e di Lavar Ball, decisamente sono opposte

Pelinka è riuscito a proteggere Kuzma cedendo però più scelte future con la seguente modalità:

  • la scelta numero 4 del 2019
  • la prima scleta del 2021 protetta fino alla 8 sennò i Pelicans prenderanno quella del 2022 non protetta
  • uno scambio di scelte nel 2023
  • la prima non protetta del 2024 o del 2025 ( a discrezione dei pelicans)

L’obiettivo dei Lakers sembra essere Kemba Walker.

Però lo spazio salariale che rimarrebbe costringerebbe i dirigenti nominati da Jeanie Buss a completare il roster con giocatori al minimo e veterani in cerca di gloria.

Il Live della trattativa, punto per punto, tweet per tweet:

Lascia il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.