Quinn Cook

Quinn Cook accetta il biennale offerto dai Lakers

Dopo essere stati sconfitti dai concittadini nella corsa a Kawhi Leonard, i Los Angeles Lakers si sono immediatamente mossi per completare il roster intorno a LeBron James ed Anthony Davis.

Dopo aver raggiunto l’accordo con Danny Green e rinnovato Kentavious Caldwell-Pope e JaVale McGee, i gialloviola hanno aggiunto un altro elemento al roster per la prossima stagione.

Secondo Chris Haynes di Yahoo Sports, Quinn Cook ha accettato l’offerta biennale da 6 milioni di dollari offertagli dai lacustri.

Cook dopo un biennio lascia la baia chiusa con due NBA Finals, un anello e 34 gare di playoff disputate.

Il nativo di Washington dopo aver chiuso il quadriennio con Duke a 11 punti (37.5% dall’arco) e 2.6 assist a partita non è stato scelto nell’NBA Draft 2015 ed è ripartito dalla G League dove si è fatto notare con conquistando il titolo di Rookie of the Year nel 2016 e l’MVP dell’All Star Game nel 2017.

Le buoni prestazioni gli hanno consentito di esordire in NBA con i Mavericks e chiudere la stagione con i Pelicans, preludio al vincente connubio con i Golden State Warriors.

Alla corte di coach Steve Kerr Cook si è fatto notare per la produzione apportata dalla panchina e dal buon rendimento durante la regular season nelle gare in cui ha sostituito Curry. Verosimilmente lo stesso ruolo che dovrà rivestire ad L.A.

Gli accordi odierni seguono le firme dei primi giorni della Free Agency: Troy Daniels e Jared Dudley.

Leggi anche:

Redazione CGV

Once Purple & Gold... Forever Purple & Gold!

Lascia il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.