Anthony Davis

Ufficiale Davis ai Lakers. Pelinka: “È un momento storico.”

I Los Angeles Lakers hanno ufficializzato la trade con la quale hanno acquisito Anthony Davis dai New Orleans Pelicans.

Per l’approdo di The Brow ad L.A. i gialloviola hanno ceduto Lonzo Ball, Josh Hart, Brandon Ingram, i diritti su De’Andre Hunter, due scelte al primo giro oltre uno swap di un’ulteriore prima scelta.

Per completare lo scambio, i lacustri hanno ceduto Isaac Bonga, Jemerrio Jones, Moritz Wagner ed una scelta al secondo giro ai Washington Wizards, che hanno girato cash consideration ai Pelicans.

Ovviamente soddisfatto il General Manager Rob Pelinka.

«Anthony Davis è, oggi, il giovane all-around più dominante della NBA. Rappresenta tutto ciò per cui lavoriamo, con il suo costante impegno alla ricerca dell’eccellenza sia come persona che come atleta. Questo è un momento storico per la franchigia e non potremmo essere più orgogliosi di averlo”»

Del resto, come evidenziato nel video di presentazione, il curriculum del prodotto di Kentucky parla da solo: tre volte All-NBA First Team, tre volte All-Defensive Team, sei volte NBA All-Star con MVP nel 2017 ed una medaglia d’oro alle Olimpiadi del 2012.

Nei sette anni nella Lega Davis ha messo a referto 23.7 punti con il 51.7% dal campo, catturato 10.5 rimbalzi, distribuito 2.1 assist oltre a far sentire la sua presenza in difesa con 2.4 stoppate ed 1.4 recuperi a partita.

Gli altri movimenti

Pelinka ha ufficializzato anche le firme di Quinn Cook, DeMarcus Cousins e Danny Green, anche se i termini degli accordi non sono stati resi noti.

Analogamente, annunciati senza svelare i dettagli degli accordi, i rinnovi di Kentavious Caldwell-Pope e JaVale McGee.

LeBron James da il benvenuto ai nuovi arrivati ed ai confermati e avvisa: il viaggio inizia adesso.

Leggi anche:

Lascia il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.